IMPASTIAMO

Spesse volte crediamo che essere sicuri significhi non sbagliare mai, essere perfetti e vincitori. Quest’ultima convinzione non fa altro che generare in noi e nei nostri figli il timore di osare e di poter desiderare ciò che più si ama. Nei casi più estremi, infatti, la stessa convinzione può demoralizzarci al tal punto da farci sentire inadeguati e “bloccati” sul piano  emotivo-comportamentale, alcuni bambini per es. preferiscono evitare alcune situazioni relazionali (parlare/cantare ecc.) per immenso timore di sbagliare ed essere poi criticati.

Per le suddette ragioni è fondamentale credere che per il nostro cervello la sicurezza non coincida con l’assenza di errori, piuttosto essere persone sicure significa sentirci in grado di pensare ad una sconfitta e riuscire a sopravvivere bene a questo pensiero.

Dare quest’ultimo significato alla sicurezza ci permetterà di pensare che sarà sempre più importante provarci piuttosto che vincere a tutti i costi!!

La nostra autostima non deve dipendere dai risultati ma dalla possibilità di essere noi stessi pur non vincendo sempre!!

Dott.ssa Laura Caimi

e per i miei piccoli pazienti “Dott.ssa Laura;-)”