Il Codice Deontologico degli psicologi

raccoglie in 42 articoli le norme di comportamento cui lo psicologo deve attenersi nello svolgimento della propria attività, fornisce i criteri per affrontare i dilemmi etici e deontologici e per dare pregnanza etica alle azioni professionali.

Testo approvato dal Consiglio Nazionale dell’Ordine nell’adunanza del 27-28 giugno 1997

Capo I – Principi generali

Articolo 1
Articolo 2
Articolo 3
Articolo 4
Articolo 5
Articolo 6
Articolo 7
Articolo 8
Articolo 9
Articolo 10
Articolo 11
Articolo 12
Articolo 13
Articolo 14
Articolo 15
Articolo 16
Articolo 17
Articolo 18
Articolo 19
Articolo 20
Articolo 21

Capo II – Rapporti con l’utenza e con la committenza

Articolo 22
Articolo 23
Articolo 24
Articolo 25
Articolo 26
Articolo 27
Articolo 28
Articolo 29
Articolo 30
Articolo 31
Articolo 32

Capo III – Rapporti con i colleghi

Articolo 33
Articolo 34
Articolo 35
Articolo 36
Articolo 37
Articolo 38

Capo IV – Rapporti con la società

Articolo 39
Articolo 40

Capo V – Norme di attuazione

Articolo 41
Articolo 42

fonte: >> Ordine nazionale psicologi